ottobre 2017

 / 2017 / ottobre

Femminile e romantica, sexy e tradizionale, la sposa di Stefano Blandaleone riesce ancora a sorprendere. Ecco tutti i dettagli della sua nuova collezione.

Il bello della tradizione è che riesce a rimanere sempre attuale, grazie al talento dei designer e alla qualità dei materiali. È così che Stefano Blandaleone dà vita alla nuova collezione di abiti da sposa, pensata per una donna che non vuole rinunciare a nulla nel suo giorno più bello. La caratteristica principale delle sue creazioni mantiene un filo di continuità con le precedenti collezioni, lasciando ancora una volta spazio al perfetto equilibrio tra voglia di osare e romanticismo, due fattori tipici delle spose moderne. I modelli più classici e tradizionali incontrano la creatività del designer che li trasforma in capi unici, dal taglio contemporaneo, capaci di parlare anche alle spose più giovani. Scopriamo tutti i dettagli della nuova collezione di Stefano Blandaleone.

Le Unioni Civili sono finalmente possibili nel nostro paese, ma qual è il look ideale per il gran giorno? Ecco i consigli di stile per coronare il proprio sogno in piena libertà!

Dal 20 maggio 2016 le Unioni Civili sono diventate Legge, offrendo così la possibilità anche a coppie dello stesso sesso di essere riconosciute giuridicamente, dopo anni di lotte e manifestazioni per il riconoscimento dei propri diritti. I benefici della Legge Cirinnà sono affini a quelli di un vero e proprio Matrimonio Civile, con tanto di cerimonia officiata da un rappresentate delle Istituzioni. La solennità del momento deve essere necessariamente omaggiata con un look adeguato e perfetto per l’occasione, anche in questo caso, dunque, la parola d’ordine è eleganza. La missione, tuttavia, appare un po’ più complicata se a sposarsi sono due donne, entrambe protagoniste della cerimonia: il look, dunque, va studiato e scelto in modo da non sovrapporsi l’una all’altra. Tra le opzioni possibili vi è la scelta di due look opposti, l’una tradizionale, l’altra più alternativa, oppure si può optare per look speculari, rischiando però di creare l’effetto doppione. La soluzione più gettonata è la scelta di look complementari, simili ma non troppo, evitando così scivoloni di stile.